giovedì 5 aprile 2018

...e così Lina e il canto del mare si aggiudicò il terzo posto al Premio Malerba 2018 :)
Eccoci qui alla Fiera di Bologna, molto felici.


mercoledì 4 aprile 2018

cv





LAURA RICCIOLI


Laura Riccioli, attrice e illustratrice, studia disegno e pittura in Francia presso gli “Ateliers de Beaux Arts de la mairie de Paris” e i corsi di pittura e disegno dell’Istituto di Beaux arts di Parigi.

Spesso il suo percorso da illustratrice incontra quello da attrice: il linguaggio del teatro spesso ispirerà la sua esperienza pittorica e viceversa.

Nel 2008, con François Soutif, realizza un libro di racconti illustrati “Spaghetti aux délices du désert” pubblicato dalla casa editrice francese Kaleїdoscope.

Nella sua attività di illustratrice, molto forte è la vocazione pedagogica: collabora con la Biblioteca comunale A. Cialdi nel 2009 e nel 2010 con un ciclo di lezioni di Illustrazione, all’interno del ProgettoIl libro, ponte fra culture” finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia.
In quanto socia dell’Associazione di Volontariato per la Ricerca e la Cura nel campo della Psichiatria dell’Età Evolutiva Il Grande Cocomero organizza laboratori di pittura presso il Reparto di Neuropsichiatria infantile dell’Ospedale Umberto I.
Dal 2008 dirige laboratori di teatro e pittura presso la Casa Circondariale N.C. e la Casa di Reclusione di Civitavecchia gestiti dall’Associazione SangueGiusto di cui è socia, finanziati dalla Regione Lazio e dalla Provincia di Roma.

Dal 2010, all'interno del Progetto COLORIAMO TUTTI I MURI, finanziato dall'Amministrazione penitenziaria della Casa circondariale di Civitavecchia, coordina laboratori di pittura espressiva finalizzati alla realizzazione di murales.

Nel 2010 collabora con la rivista settimanale Carta su cui pubblica diversi ritratti e illustra il racconto intitolato “Scopetta” di Chiara Ingrao, su sua commissione.

Nel 2011 presenta la sua opera di pittrice nel foyer del Teatro Colosseo di Roma con la mostra intitolata Fuoriscena.

I Quaderni del Teatro di Roma, (casa editrice Orecchio acerbo), pubblicano i suoi disegni nel mese di maggio 2012.

Nel 2014 è autrice di una serie di disegni, animati da Gianluca Amodio e proiettati durante lo spettacolo “Il mondo non mi deve nulla” di Massimo Carlotto, per la regia di Francesco Zecca.

Nel 2015 ha invece realizzato i disegni per le proiezioni dello spettacolo “Un castello nel cuore”, regia di Maurizio Panici con Pamela Villoresi.

Disegna le luminarie del Natale di Roma Capitale 2017 di Via del Corso per Unità C1 Visual Environments.

Nel 2017 esce il libro per ragazzi “Lina e il canto del mare” edito da Mesogea, scritto da Flora Farina e illustrato da Laura, una favola che racconta la storia di Riace e Badolato, la loro recente e fertile accoglienza dei rifugiati e l’incontro tra culture come occasione di crescita. Il racconto è stato a sua volta uno spettacolo teatrale di cui Laura è stata interprete, scritto da Flora Farina e diretto da Daniele Petruccioli.

Il libro ha vinto il Premio Malerba per l'albo illustrato 2018 classificandosi terzo.